About Us

 

Volont’aria

Con l’intenzione di narrare il Gruppo Abele, un’associazione composta in piccola parte di dipendenti e in larga da volontari, per dare respiro a una voce bilanciata e totalmente gratuita, abbiamo pensato di raccontare il servizio e l’accoglienza “agli ultimi” tramite le parole dei nostri volontari. Il racconto del bene comune, nei gesti delle persone che vivono le strutture del Gruppo Abele. Da molti anni o da pochi mesi. Con particolari capacità o con la semplice voglia di rendersi utili. Nel pieno della pensione o per un periodo tra la laurea e il primo lavoro. Una persona al mese, un volontario, racconterà la sua scelta di servizio, l’area in cui lo presta, le persone con cui entra in contatto, la struttura che ospita lo sforzo. Un approfondimento vivo per spiegare il senso del donarsi volontariamente in un’epoca in cui tutto ha un prezzo, in cui l’esperienza accumulata in una vita viene mortificata dal ritmo forsennato della modernità e le giovani energie svalutate fino all’inutilizzo e alla sterilità.
La memoria e le speranze, il vissuto, le difficoltà e le conquiste dei volontari del Gruppo Abele, raccontati da loro stessi, in una rubrica volontaria.

Ho potuto mettere a disposizione quello che so fare meglio

Insegnare l’italiano, trasmetter la capacità di usare la nostra lingua, lo consideravo fondamentale già quando lo facevo per lavoro. Farlo come forma di volontariato, nella mia mente, non lo ha affatto svalutato. Anzi

Leggi la testimonianza di Domenico

Un posto dove fermarsi e imparare

Tutt’ora non sono in grado di sostenere se lo facessi più per una mia propensione verso il prossimo, oppure per cercare una gratificazione personale. Resta il fatto che sono riuscito ad attivarmi e a rendermi utile

Leggi la testimonianza di Mattia

Nella Drop House, la casa di tutte

Per tre decenni sono stata insegnante di Inglese in classi di adolescenti. Le mie nuove allieve hanno capito che l’apprendimento corretto dell’Italiano può accorciare le distanze

Leggi la testimonianza di Mara

Tutto l'orgoglio di essere una volontaria del Gruppo Abele

Era il 2005. Era martedì. E come succede spesso per le cose belle, era una sera di primavera. Era, in poche parole, la prima volta che mettevo piede dentro la Fabbrica delle “e”, la sede del Gruppo Abele in corso Trapani a Torino

Leggi la testimonianza di Adriana

Le vite delle persone: la scelta del mio impegno

Certi posti te ne accorgi subito, appena li vedi la prima volta, che sono destinati a restarti dentro. E, un pochino, a cambiarti la vita

Leggi la testimonianza di Lia

Trovare la via, nel volontariato

Quando durante il colloquio mi è stato chiesto cosa desiderassi fare ho ribaltato la domanda chiedendo come potevo essere utile al Gruppo

Leggi la testimonianza di Antonio

Facebook

Twitter

YouTube