About Us

#iocivado – il campus visto dagli occhi di chi ci è andato per davvero

03 Apr #iocivado – il campus visto dagli occhi di chi ci è andato per davvero

#iocivado è un campus per ragazzi fino a 29 anni che affronta i temi che riguardano l’impegno quotidiano della nostra associazione: immigrazione, dipendenze, transessualità… L’ultima edizione si è svolta dal 30 marzo al 2 aprile alla Certosa1515 di Avigliana. Abbiamo chiesto ai partecipanti del campus di raccontare la loro esperienza attraverso immagini e parole chiave, ed ecco il risultato!

Il prossimo campus è previsto in autunno. Loro ci sono andati, e tu cosa aspetti?


#giorno1


#iocivado è un viaggio: si è partiti da punti diversi e qui ci si incontra, conoscendosi fin da subito in modo non banale ma profondo. #iocivado è anche un luogo, che dà la possibilità di fermarsi e prendersi del tempo per pensare
(lucia grosso, marta garnero, lucia tumarello)

 


#giorno2

Tre diversi momenti formativi per arrivare alla #connescenza (connessione+conoscenza).

World Café: un approccio diverso, con esperti autorevoli che hanno messo a disposizione le loro conoscenze, ha stimolato nuove riflessioni e una maggiore conoscenza fra noi partecipanti.
(alessia de carlo, francesca robaldo, francesca reitano, leonardo aragona)

Passeggiata narrativa: la testimonianza di storie così forti porta ad una presa di coscienza collettiva anche sul nostro quotidiano, lasciando un senso di speranza
(samuele ghezzo, sara marinkovic, giulia stagnitto)

Serata cinema a tema transessualità: si continua a parlare di percorsi difficili. Si parte da un disagio “multi-dimensionale” che porta a un’accettazione difficile per arrivare infine a una conquista.
(elena del fante, martina masoero, gioele civera)


#giorno3

Una giornata davvero intensa, fatta di incontri, scambi e confronti… Perché è solo nella relazione che è possibile crescere per davvero!

Visita alle comunità del Gruppo Abele: una giornata immersiva  in realtà che nascono da fragilità e, grazie all’entusiasmo, la passione e il calore delle persone, si trasformano in luoghi accoglienti dove le storie di vita si creano e crescono insieme.
(federico dutto, francesco gondino, daniele lucidi, maria fortea fontestad, andrea giorgia rizzo, alessandro risi, giulia gino, linda casoli)

Incontro con Luigi Ciotti: ciò che rimane di questo incontro è la forza, la carica, la motivazione per mettersi in gioco e la speranza di poter veramente contribuire e fare la differenza
(kuljeet singh, martina peretti)

Serata sul gioco d’azzardo: Quando il gioco non è gioco. Una serata per capire la complessità del problema, dovuta al suo aspetto ludico e al non giudizio rispetto ad altre dipendenze. Il messaggio che ci arriva è molto chiaro: chiedere aiuto è fondamentale!
(federica agriesti, amadou coulibaly, salvatrice scarantino, maria mancusi)


#giorno4

Cosa ha significato questo campus? Un’occasione di incontro, di scambio e di conoscenza di storie e persone. Un’occasione in cui condividere spazi, idee, punti di vista. Un momento per incontrarsi e crescere insieme, per ricaricarci, per divenire più consapevoli che ha portato ad una crescita, ad una nuova carica e consapevolezza e a creare legami.

(giulia bima, federica guidotti, luana macaluso, chiara rochira, giulia pileri, giorgia bosco)

 

Diventa volontario



TEMI/NOTIZIE

Aids/Hiv
Alcol
Ambiente
Azzardo
Caporalato
Carcere
Cocaina
Cooperazione internazionale
Corruzione
Cultura
Droghe leggere
Editoria
Eroina
Famiglie
Formazione
Giovani
Immigrazione
Lavoro
Lgbt
Luigi Ciotti
Mafie
Minori
Narcotraffico
Nuove dipendenze
Povertà ed esclusione
Prostituzione
Tortura
Torino
Tratta degli esseri umani
Volontariato
Welfare

Facebook

Twitter

YouTube