About Us

Cessate il fuoco globale ora. La bandiera della pace da tutti i balconi e finestre

26 Mar Cessate il fuoco globale ora. La bandiera della pace da tutti i balconi e finestre

Il Gruppo Abele, insieme a un cartello di associazioni, ha aderito all’appello al cessate il fuoco internazionale lanciato dalla Tavola della Pace. L’appello riprende la richiesta mossa dal segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres.

 

“Cessate il fuoco! Fermate i combattimenti. Smettetela di sparare e di bombardare. Di questo ha bisogno, oggi più che mai, la nostra famiglia umana. Il nostro mondo deve fronteggiare oggi un solo nemico: Covid-19.”

Il Segretario Generale dell’Onu, Antonio Guterres ha lanciato, a nome di noi tutti, un importantissimo appello per chiedere l’immediato cessate il fuoco in tutti gli angoli del mondo. Stiamo parlando di centinaia di milioni di bambini, donne, uomini sparsi in quasi 50 paesi del mondo.

“La furia del virus rispecchia la follia della guerra. Per questo oggi chiedo l’immediato cessate il fuoco in tutti gli angoli del mondo. È tempo di fermare i conflitti armati e di concentrarci sulla vera lotta da perseguire. Il nostro mondo deve fronteggiare oggi un solo nemico: Covid-19. Questo virus non conosce nazionalità o etnie, fazioni o fedi. Attacca tutti in modo implacabile. Allo stesso tempo i conflitti armati continuano in tutto il mondo facendo pagare un prezzo altissimo a tutte le persone più vulnerabili. I sistemi sanitari stanno collassando. Anche i rifugiati e i migranti sono esposti ad un rischio altissimo. Finiamola con il morbo della guerra e combattiamo la malattia che sta devastando il nostro mondo”.

È vero che gli appelli non bastano a fermare le guerre ma le parole del Segretario Generale dell’Onu non possono essere lasciate cadere nel vuoto.

Invitiamo tutti a sostenere l’appello del Segretario dell’Onu espondendo, ai nostri balconi e alle nostre finestre, la bandiera della pace. Ci sono gesti che contano. E questo, per quanto piccolo e semplice, può rompere il silenzio che circonda da lungo tempo la tragedia dei dimenticati della terra. Insieme chiediamo al Parlamento, ai Ministri degli Esteri e della Difesa di inviare un chiaro messaggio di sostegno al Segretario Generale dell’Onu e di contribuire al raggiungimento di questo obiettivo attivando tutta la nostra rete diplomatica nel mondo. Chiediamo all’Italia e a tutti i paesi europei di fermare subito anche la costruzione e la vendita delle armi. Per la nostra sicurezza oggi servono non bombe ma disinfettanti e mascherine. E domani riconvertiamo finalmente le fabbriche d’armi.

Appendi la bandiera della pace alla tua finestra. Scatta una foto diffondila sui social con #GlobalCeasefireNow #Fermateleguerre #PaceSubito e #bandierediPace. Diffondi la proposta. Passaparola.

Scarica l’appello

 



Facebook