5x1000 - Gruppo Abele - Sostienici

Anche nel 2021 puoi destinare il tuo 5X1000 a sostegno di organizzazioni non profit, in base alla tua Dichiarazione dei redditi relativi all’anno 2020.

Nel modulo della Dichiarazione dei redditi (730, CU, Unico) trovi il riquadro per la “SCELTA PER LA DESTINAZIONE DEL CINQUE PER MILLE DELL’IRPEF”.

Metti la tua firma nel riquadro dedicato  al “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale ecc” e indica nella riga sotto il codice fiscale dell’Associazione Gruppo Abele:

80089730016

Nel modulo della Dichiarazione dei redditi (730, CU, Unico) firma e scrivi il codice fiscale del Gruppo Abele: 80089730016

2 Il termine per la consegna del modello 730 precompilato è il 30 settembre 2021. Il Modello Redditi (ex UNICO) va presentato in forma cartacea entro il 30 giugno 2021 e per via telematica entro il 30 novembre 2021

3 Puoi donare il 5×1000 anche se non devi presentare la dichiarazione dei redditi. Scopri come nelle FAQ

Riceverai a breve un'email con tutte le informazioni necessarie

  1. LA TUA EMAIL:
  1. Autorizzo al trattamento dati secondo quanto indicato in Informativa Privacy

LE COSE STANNO CAMBIANDO

In questo ultimo anno, abbiamo visto molte cose cambiare, e la pandemia ha messo in risalto tutte le contraddizioni della nostra società: le diseguaglianze, le guerre, la povertà.

Virginia, Andrea, Joy, Daniela… Ecco alcune delle persone che abbiamo incontrato sulla strada. Da oltre 55 anni, camminiamo a fianco delle persone più fragili, per non lasciare indietro nessuno.

Ascolta le loro storie.

CAMBIAMO INSIEME LE COSE

Come ti immagini il futuro? Noi crediamo nei sogni semplici delle persone.

Il 5×1000 è uno strumento con cui cambiare insieme le cose. Contribuendo a sostenere le attività di accoglienza del Gruppo Abele, alimenteremo i sogni e le speranze di chi sta cambiando rotta e camminando verso un futuro migliore.

Per firmare contro le povertà, indica il codice fiscale 80089730016 nel 5×1000.

Reddito lordo € 15.000
Imposta netta* € 3.450
Valore del 5x1000 € 18,60

Permetti la distribuzione di un pacco di generi alimentari per una famiglia in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria.

Reddito lordo € 25.000
Imposta netta* € 6.150
Valore del 5x1000 € 30,75

Sostieni per tre mesi le spese per la scuola di una studentessa della Communautè Abel, il nostro progetto in Costa d’Avorio.

Reddito lordo € 30.000
Imposta netta* € 7.720
Valore del 5x1000 € 38,60

Garantisci la presenza per due ore di un operatore dell’Educativa di Strada con i giovani nelle periferie.

Reddito lordo € 50.000
Imposta netta* € 15.320
Valore del 5x1000 € 76,60

Garantisci lenzuola e coperte pulite, cibo, materiale monouso e per l’igiene personale per 2 persone accolte nel dormitorio per 4 notti.

FAQ

Il 5 per mille indica una quota dell’imposta IRPEF, che lo Stato italiano ripartisce tra enti che svolgono attività socialmente rilevanti, come le non profit. Il versamento è contestuale alla dichiarazione dei redditi (tramite il Modello 730 e il Modello Redditi Persone Fisiche ex Unico)  e qualsiasi persona fisica può scegliere come destinare il proprio.

Sì.  Compila la scheda fornita insieme alla Certificazione Unica (CU) dal tuo datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione, indicando nel riquadro “Sostegno del volontariato…” il codice fiscale del Gruppo Abele 80089730016.

Inserisci la scheda in busta chiusa e consegnala a un ufficio postale (gratuitamente) o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti…), scrivendo sulla busta “DESTINAZIONE CINQUE PER MILLE IRPEF” con il tuo cognome, nome e codice fiscale, entro il 30 novembre 2021.

Per il 2021, il termine per la consegna del modello 730 è il 30 settembre 2021. Il termine per la consegna del modello ex UNICO è il 30 giugno 2021 per la presentazione in forma cartacea e il 30 novembre 2021 per la presentazione effettuata per via telematica.

Sia il modello 730 che il modello Redditi PF possono essere presentati direttamente online o rivolgendosi a Centri di assistenza fiscale (Caf), professionisti abilitati o (solo per il 730) al sostituto d’imposta.

Questa scelta non comporta una spesa per te essendo una quota d’imposta a cui lo Stato rinuncia.

No, il 5×1000 non è alternativo e non sostituisce ll’8×1000 e il 2×1000.

Se non effettuerai alcuna scelta, il 5 per mille resterà allo Stato. Firmando e indicando il codice fiscale 80089730016 lo devolverai a Gruppo Abele.

Nel 2019, grazie al 5×1000 abbiamo ricevuto € 134.669,99 e li abbiamo destinati a tutte le attività di accoglienza del Gruppo Abele, come le comunità di accoglienza, l’Unità di Strada, la Drop House, lo sportello itinerante, il Drop In, il dormitorio.

La tua azienda può aiutarci a fare di più:

  • diffondi l’opportunità di donare il 5×1000 al Gruppo Abele trasmettendo la comunicazione ai tuoi dipendenti. Puoi inviare una mail dedicata (la prepariamo noi per te!);
  • allega il messaggio alle busta paga.  Scarica la cartolina e la locandina e allegale in forma cartacea o digitale;
  • richiedi materiali promozionali: contattaci per richiedere materiali promozionali da distribuire ai tuoi dipendenti – cartoline, locandine, depliant.

Se conosci persone o punti vendita interessati a diffondere l’iniziativa, contatta l’Ufficio Raccolta Fondi. Clicca qui per ricevere alcuni spunti.

Dona dove c'è più bisogno

Dal 1965 il Gruppo Abele accoglie e sostiene le persone più fragili e contribuisce alla realizzazione di una società più giusta e solidale. Nel corso di cinquant’anni le nostre attività si sono ampliate e rinnovate nello sforzo di rispondere a bisogni sempre nuovi, senza mai scostarsi dall’anima e dal fine ultimo del nostro impegno: la dignità e la libertà delle persone.

×
La valigetta con l'indispensabile

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
In Africa con bambini e ragazzi

Il Gruppo Abele è impegnato da anni a Grand Bassam (Costa d’Avorio) dove svolge corsi di alfabetizzazione, visite ambulatoriali e anima una biblioteca pubblica.

×
Un posto a tavola

Attente all’unicità delle persone e delle loro storie, le comunità del Gruppo Abele offrono un sostegno calibrato a seconda delle esigenze e dei problemi: dipendenza da droghe, situazioni legate all’HIV/AIDS, traumi frutto di violenza famigliare, riscatto dal mercato della tratta e della prostituzione.

×
Libere dallo sfruttamento

Il Gruppo Abele è da sempre vicino alle persone costrette a prostituirsi, offrendo loro ascolto, riconoscimento e accompagnamento nella costruzione di una nuova vita.

×
Accoglienza migranti

Il Gruppo Abele è impegnato nell’accoglienza di migranti e richiedenti asilo. Sostenerli affinché per loro possa esserci un nuovo futuro è un dovere che nasce dal riconoscersi gli uni con gli altri e rappresenta una questione di civiltà e umanità, nonché un valore che va salvaguardato e coltivato.

×
Cura delle dipendenze e comunità di accoglienza

Offriamo sostegno e alloggio per persone che vivono problemi di dipendenza da alcol, da sostanze stupefacenti, da Internet, da gioco d’azzardo, a persone in HIV/Aids.

×
Protezione delle vittime

Incontriamo e accogliamo vittime di tratta e sfruttamento, vittime di reato, di violenza familiare e di genere. Attraverso l’Unità di Strada interveniamo nella tutela delle persone che si prostituiscono, offrendo loro ascolto, riconoscimento e accompagnamento nella costruzione di una nuova vita.

×
Povertà e inclusione sociale

Il Gruppo Abele gestisce un centro che di giorno accoglie donne e bambini che vivono situazioni di vulnerabilità, e che di notte si trasforma in un dormitorio, aperto tutto l’anno, per chi è senza fissa dimora. Il centro offre accoglienza, accompagnamento, così come una risposta ai bisogni essenziali delle persone. Offriamo corsi di italiano e percorsi di integrazione per persone migranti. Da marzo 2020, per far fronte allo scoppio della pandemia, il dormitorio è diventato un servizio aperto h24.

×
Famiglie vulnerabili

Le famiglie trovano spazi di incontro, sostegno e convivialità al Gruppo Abele; quelle più fragili possono rivolgersi ai servizi di prima accoglienza, o possono cercare un affiancamento nelle fasi più delicate del processo educativo.

×
Educazione, formazione e prevenzione

Incontriamo giovani con cui attiviamo percorsi di sostegno, e a cui offriamo informazioni su salute, scuola, casa e lavoro. Svolgiamo laboratori e formazione nelle scuole, progetti di cittadinanza attiva contro l’esclusione e la povertà e per la giustizia sociale. 

×
Cooperazione internazionale

In Costa d’Avorio, a Grand Bassam, siamo presenti da 36 anni con il progetto Communautè Abel. Coinvolgiamo giovani e donne in difficoltà in corsi di alfabetizzazione e formazione professionale, offriamo assistenza sanitaria e una mensa per bambini e ragazzi di strada.

×
Kit emergenza freddo

Presso il Drop-in, la nostra porta aperta sulla strada,  forniamo alle persone accolte un kit emergenza freddo comprensivo di calze termiche, coperte o sacchi a pelo, una maglia termica, un giaccone.

€ 100

/
×
Incrementiamo i certificati di nascita

 

In Costa d’Avorio, nonostante le tasse di iscrizione a scuola non siano alte, pagarsi gli studi diventa impegnativo per i cosiddetti “costi annessi”: il “biglietto di entrata”, una fornitura di risme di carta e prodotti di igiene che viene richiesta a ciascun allievo, corsi di recupero… Per le famiglie in difficoltà, questo comporta spesso l’abbandono della scuola, in particolare per le ragazze che, in alcuni casi, ricorrono alla pratica della prostituzione per pagarsi gli studi. Negli ultimi 3 anni, abbiamo sostenuto 27 giovani donne; alcune di queste non hanno ancora terminato il percorso scolastico ed altre se ne sono aggiunte.

×
Contrastiamo l’abbandono scolastico

Dal 2010 lavoriamo fianco a fianco di quei giovani che hanno meno strumenti e risorse, con reti sociali più ristrette e con più difficoltà ad accedere ai servizi presenti sul territorio. C’è chi ha perso il lavoro, chi ha finito gli studi o ha abbandonato la scuola, chi vorrebbe trovare un’occupazione, ma non sa da dove iniziare. Gli operatori e le mediatrici culturali del B.I.M.- BUS INFORMATIVO MOBILE -, incontrano i giovani attraverso un furgone allestito da ufficio mobile, e ascoltando i loro bisogni e desideri, li aiutano ad orientarsi nella ricerca del lavoro, di un corso professionale, nella conoscenza dei servizi e delle opportunità a cui possono aver accesso.

×
Acquistiamo una nuova caldaia

Dobbiamo acquistare una una nuova caldaia necessaria all’interno di una grande struttura che ospita diverse realtà, tra cui la prima comunità papà bimbo in Italia, dove, su segnalazione dei servizi sociali e del Tribunale dei
Minori, sono ospitati padri e bambini in particolari condizioni di difficoltà.

×
Accanto a chi non può #restareacasa

In questo momento difficile non possiamo perdere di vista la condizione in cui versano gli ultimi: quelli che una casa non ce l’hanno e si affidano all’accoglienza del nostro dormitorio; quelli per cui restare a casa significa sottoporsi a una violenza; le donne e gli uomini che vivono nelle nostre comunità con i loro bambini. Le donne vittime di tratta e sfruttamento che trovano rifugio nella casa di fuga. Le persone migranti con gravi problemi sanitari che continuiamo ad accogliere in una delle nostre case.

×
Raddoppiamo le aperture del Drop-in

La Drop House, la nostra “casa” aperta alle donne più vulnerabili e ai loro bambini, ha bisogno di te!

Anche in questo tempo di crisi affianchiamo donne in difficoltà e creiamo per loro spazi di incontro, di formazione, una scuola di italiano, una sartoria, sostegno scolastico per i loro figli, percorsi di psicomotricità per i bambini con particolari fragilità nel percorso di crescita. In questo contesto, in cui si crea una relazione di fiduciariescono a chiederci aiuto le donne che stanno vivendo situazioni di particolare fragilità e la Drop House diventa così un importante punto di riferimento per affrontarle

Altre modalità di donazione

Bonifico bancario

Intestazione: Associazione Gruppo Abele Onlus – Banca Popolare Etica – IBAN IT70R0501801000000014411557

Conto corrente postale

C.C.P. 17044108 intestato a: Associazione Gruppo Abele Onlus – Corso Trapani, 95 – 10141 Torino

Presso la nostra sede

Puoi donare direttamente presso la nostra sede sociale in corso Trapani 91/b – 10141 Torino

Donazione regolare

Scegli di sostenerci con una donazione regolare, per camminare con noi ogni giorno.

×
Una porta sulla strada

Per chi è vittima di dipendenze (droghe, gioco d’azzardo, internet) ma anche per chi vive situazioni di povertà, vulnerabilità e disagio esistenziale, il Gruppo Abele offre un servizio di ascolto e di orientamento e una struttura di prima accoglienza.

×
Come utilizziamo i fondi?

Scegliere una bomboniera del Gruppo Abele significa voler sostenere l’associazione nella sua missione di stare a fianco a chi affronta un momento difficile. Significa anche accompagnarlo in un percorso per recuperare un posto nella società che lo ha messo ai margini. Significa sostenere il Gruppo Abele nel fare cultura e proporre azioni concrete di cambiamento dando voce a chi è più debole. Puoi scegliere di devolvere la tua donazione dove c’è più bisogno, oppure, se hai a cuore un progetto specifico, puoi scegliere di destinare a quest’ultimo il tuo contributo.

Scopri di più sui nostri progetti leggendo il bilancio sociale

×
Le occasioni

Un’occasione speciale da ricordare. Una nascita, una Comunione, una Cresima, una laurea, un matrimonio, un anniversario… Ogni occasione può essere quella adatta per accorgersi anche di chi fa più fatica, unendo il tuo momento speciale con un gesto che non verrà ricordato solo da te e dai tuoi invitati.

×
Ordini e termini di consegna

La disponibilità delle bomboniere solidali del Gruppo Abele dipende dalle quantità richieste.

Scegli la tua bomboniera e compila il modulo d’ordine, oppure contattaci 

 Ritira il tuo ordine presso la nostra Bottega, oppure con un contributo di 7 euro provvederemo alla spedizione all’indirizzo da te indicato 

 Effettua la tua donazione tramite bonifico bancario, scrivendo nella causale “bomboniere solidali”

×

Perché ci serve il tuo codice fiscale?

Il tuo codice fiscale ci è necessario perché tutti gli enti non profit come l’Associazione Gruppo Abele avranno l’obbligo dal 2020 di trasmettere telematicamente all’anagrafe tributaria i dati riguardanti le donazioni in denaro tracciabili affinché questi siano indicati nella dichiarazione dei redditi precompilata*.

Grazie della tua collaborazione


*Questo provvedimento fa riferimento al decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 30 gennaio 2018 e riguarda le donazioni effettuate con bollettino di conto corrente postale, bonifico bancario, carta di credito, ovvero mediante sistemi di pagamento previsti dall’art.23 del D.Lgs.241/1997

×
Nelle periferie con i giovani

Gli “educatori di strada” del Gruppo Abele sono attivi nelle periferie e nelle zone più “a rischio” di Torino per costruire con i giovani vie alternative all’emarginazione e all’illegalità.

×
Donne che non si arrendono

La Comunità Mamma-Bimbo accoglie donne con figli minori che vivono situazioni di violenza, alta conflittualità familiare e forme di marginalità sociale che possono avere pesanti ripercussioni sulla salute psico-fisica del bambino e della donna.

×
Drop-in, la porta aperta sulla strada del Gruppo Abele

Il Drop-in è un luogo in cui chi vive la strada o una situazione di dipendenza da sostanze può trovare un momento di sosta, incontrare operatori disponibili all’ascolto e al sostegno, oltre che usufruire di alcuni servizi di prima necessità.

×
La storia della bomboniera

In Bottega a Torino le nostre bomboniere prendono forma e hai la possibilità di farle confezionare scegliendo tra le proposte disponibili. Ci sono bomboniere che partono da più lontano, dalle nostre comunità, come il sacchettino di cotone grezzo che viene cucito a mano dalle ragazze accolte, per poi passare nelle mani esperte delle volontarie che con cura e dedizione le confezionano secondo le tue necessità. C’è il miele Certosa 1515, prodotto in una vecchia abbazia certosina e luogo di sosta e pensiero, nel rispetto dell’ambiente e dei ritmi naturali delle api. Ci sono i tè e gli infusi prodotti dalle donne del carcere femminile di Pozzuoli, oppure le saponette al miele di Amàla, la linea di prodotti per la cura del corpo realizzata con erbe ed essenze provenienti dalle comunità del Gruppo Abele e realtà ad esso collegate.

×
Dona dove c'è più bisogno

Dal 1965 il Gruppo Abele accoglie e sostiene le persone più fragili e contribuisce alla realizzazione di una società più giusta e solidale. Nel corso di cinquant’anni le nostre attività si sono ampliate e rinnovate nello sforzo di rispondere a bisogni sempre nuovi, senza mai scostarsi dall’anima e dal fine ultimo del nostro impegno: la dignità e la libertà delle persone.

×
Dona dove c'è più bisogno

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
Un posto a tavola

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
Nelle periferie con i giovani

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
Libere dallo sfruttamento

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×
Una porta sulla strada

Importo donazione (€):

 

Ricorrenza:

 Donazione singola

 Donazione mensile

 

Modalità di pagamento:

 Carta di credito / Paypal

 Bonifico

 Bollettino

 

 

 

×