About Us

Il Gruppo Abele cerca volontari per il nuovo check point della rete Fast Track City

18 Gen Il Gruppo Abele cerca volontari per il nuovo check point della rete Fast Track City

Il Gruppo Abele, nella rete Fast Track City, cerca volontari per affiancare gli operatori nella gestione di un check point cittadino dedicato al counselling sulle malattie sessualmente trasmissibili e l’effettuazione dei test rapidi di screening per l’Hiv.

Buoni propositi per il nuovo anno, alla luce degli obiettivi raggiunti in passato, la rete Fast Track City a Torino ne ha. Buoni e condivisi da tutte le associazioni e enti che ne fanno parte. Tra questi il Gruppo Abele.
Fast-Track City è una rete che coinvolge la Città di Torino e diversi enti del territorio da anni impegnati nella lotta all’Hiv e all’Aids, nella prevenzione delle Infezioni Sessualmente Trasmissibili (IST) e nella promozione della salute sessuale. L’impegno segue i propositi della Dichiarazione di Parigi, il cui fine ultimo è di porre fine all’Aids e ad altre epidemie entro il 2030.
Gli obiettivi delle Città aderenti alla rete, da realizzarsi entro il 2030, sono sintetizzabili con la formula 95- 95-95, che sta per: 95% di persone con Hiv che conoscono il proprio status; 95% delle persone che conoscono il proprio stato e sono in terapia antiretrovirale; 95% di persone in terapia che raggiungono la soppressione virale.
Tra gli strumenti scelti per raggiungere l’obiettivo sono le campagne di sensibilizzazione per ridurre lo stigma legato alle persone che contraggono le IST e la somministrazione di test rapidi per l’individuazione precoce dei casi in contesti informali ed extra-ospedalieri. Ossia sessioni di test gratuiti e anonimi in strutture non sanitarie. Questo per avvicinare le persone a una pratica, quella del controllo individuale, che non va più considerata come un’attività medica, bensì un’azione di responsabilità civile.

A Torino il prossimo obiettivo concreto è l’apertura di un check point dedicato esattamente a questo. Un luogo informale e accogliente, gestito dagli operatori delle associazioni con il supporto di volontari, in cui ricevere informazioni sulle Infezioni Sessualmente Trasmissibili e poter effettuare test rapidi di screening per l’Hiv.

Le serate dedicate all’informazione e testing procedono: le prossime saranno il 28 gennaio 2022, nelle sedi della Croce Rossa in via Bologna 171 e di Casa Arcobaleno in via Lanino 3/A a Torino, e il 25 febbraio e 25 marzo nelle sedi del Gruppo Abele (corso Trapani 91/b), della Croce Rossa e di Casa Arcobaleno. E mentre queste buone pratiche si consolidano le associazioni della rete lanciano l’appello per la ricerca di volontari da formare e con i quali gestire il check point: un centro completamente nuovo, community-based, gestito dalle associazioni in collaborazione con il Comune e l’Azienda Sanitaria Locale.

Quindi, se sei un comune cittadino, tra i 18 e i 40 anni, che ha intenzione di dedicare qualche ora del suo tempo al volontariato, e riconosci il valore del progetto Torino Fast Track City contatta l’ufficio volontari del Gruppo Abele al numero 0113841090 (dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 17) oppure scrivi a volontari@gruppoabele.org e aspetta una nostra chiamata. Abbiamo bisogno di te!



Facebook