About Us

Sospello, il giardino che vorrei

23 Mag Sospello, il giardino che vorrei

sospelloUna Torino che si prende una pausa dalla pioggia, quasi per concessione. Un giardino, quello di via Sospello, al confine tra i quartieri Madonna di Campagna e Borgo Vittoria, pieno di colori. Le facce stupite delle mamme, le loro domande, i passi incerti dei bambini, dei più piccoli. Gli occhiali da sole alla moda, i fiocchi di tendenza tra i capelli, le magliette con la griffe e i camicioni, il biliardino sempre occupato e la mini biblioteca itinerante. Le porte da calcetto, i fogli e i gessetti, il tavolone del ping pong da montare. La gente seduta alle panchine e quelli nell’erba. E poi gli operatori dell’Educativa di Strada del Gruppo Abele e 50 ragazzi dell’Università di Bologna, venuti a Torino giovedì 17 maggio per studiare come si possano costruire forme aggregative in positivo, intese quale forma di prevenzione e contrasto all’avanzata della criminalità e delle mafie.

Gli studenti, oltre a osservare sul campo le attività dell’Educativa, hanno realizzato foto e interviste, ma hanno anche collaborato con i nostri operatori nell’organizzazione degli spazi e nella gestione delle attività ludiche (un torneo di ping pong, uno di calcetto e uno di calcio a tre). Nel corso del pomeriggio sono stati organizzati anche laboratori e momenti culturali. 



Facebook