Cooperazione internazionale

Cosa facciamoCooperazione internazionale

I nostri progetti in Costa d'Avorio

La prima esperienza di cooperazione internazionale del Gruppo Abele si svolge nel 1979 nel Vietnam post-bellico, con un intervento di tipo educativo. Negli anni seguenti il Gruppo partecipa ad alcuni progetti in Messico e Guatemala, sempre di impronta educativa e rivolti alle persone nelle aree marginali delle città. Nel 1982 il Gruppo Abele viene coinvolto dalla Diocesi di Grand Bassam, in Costa d’Avorio, e dal Ministero ivoriano della Giustizia, in un progetto di accoglienza e reinserimento per giovani in conflitto con la legge.
Nasce così la Communautè Abel, che nel tempo amplia le sue attività, fino a diventare un punto di riferimento prezioso per tutta la città di Grand Bassam.

I nostri obiettivi

  • contrastare la povertà educativa, specie nei quartieri più poveri di Gran Bassam e nei villaggi limitrofi;
  • offrire un’alternativa al carcere ai ragazzi che hanno avuto problemi con la giustizia;
  • costruire opportunità di crescita culturale e professionale rivolte in particolare ai giovani;
  • studiare i problemi ma anche le opportunità del territorio per rispondere sempre meglio ai suoi bisogni.

Le nostre azioni

  • il Centre Abel, una struttura di accoglienza e formazione professionale per adolescenti in conflitto con la legge, vittime di sfruttamento o in situazione di grave disagio sociale;
  • il Carrefour Jeunesse, un centro di prevenzione della marginalità giovanile, per l’aggregazione, l’educazione, il sostegno sanitario e alimentare, la formazione professionale e l’attività sportiva dei bambini e dei giovani di Grand Bassam;
  • il Centre de documentation, recherche et formation, un centro studi con biblioteca e sala multimediale che ospita attività di ricerca e documentazione sui temi sociali e corsi di informatica;
  • Choco+, il primo laboratorio di trasformazione del cacao bio, equo e 100% ivoriano.

Un anno in numeri

42

giovani, di cui 28 minorenni, accolti e formati al Centre Abel

1.520

partecipanti (giovan e adulti) ai corsi di formazione del Carrefour jeunesse

10.000

accessi alla biblioteca del Centre de documentation, recherche et formation

Cosa facciamoDa sempre accanto agli ultimi

Contro la povertà

Fai un gesto che scalda

Una sciarpa virtuale come simbolo di protezione, aiuto, sostegno. La campagna del Gruppo Abele "Un gesto che scalda" è pensata per chiamare in causa tutti. Perché tutti possiamo lottare contro le ingiustizie sociali e rendere il mondo migliore.

Scalda la vita di chi ha più bisogno